Automotive Forum Milano: nuove generazioni e nuove prospettive per il settore

Quattro under quaranta a rappresentare quattro top dealer italiani e le sfide che attendono il settore e le nuove generazioni che vi lavorano e che ne cercano di tracciare la via, a confronto all’Automotive Forum organizzato da Quintegia a Milano il 24 settembre. Tra di loro Mattia Vanini, Partner & Project Manager del Gruppo Autotorino.

Non solo mercato: le persone al centro

“Nuove leve e nuove prospettive per la strategia e la gestione della Concessionaria” il titolo della tavola rotonda che ha chiamato sul palco dell’Automotive Forum 2019 di Milano Matteo Albanese (Direttore Generale del Gruppo Bossoni), Giovanni Brandini Marcolini (AD di Brandini), Nicola Maldarizzi (Development & Support Manager di Maldarizzi Automotive Group) e Mattia Vanini del nostro Gruppo Autotorino.

 

Il confronto guidato da Leonardo Buzzavo, presidente di Quintegia, ha fatto incontrare quattro giovani imprenditori legati da passione per il settore, volontà di apportare nelle proprie realtà già di successo, un’impronta che ne sostenga la competitività, sfruttando le opportunità dell’innovazione e, soprattutto, valorizzando il rapporto tra le persone e le generazioni impegnate in azienda.

Quello delle persone, del fattore umano, infatti è stato il tema che ha più visto convergere le riflessioni sviluppate sul palco dell’appuntamento milanese per i Dealer italiani.

Comunicazione e condivisione tra collaboratori, tra reparti e tra livelli, confronto ed equilibrio tra le generazioni, formazione sono elementi che, all’unisono, sono stati individuati come fondamentali per mantenere vivo lo spirito aziendale, nonché capaci di sprigionare le energie positive delle persone, vero volano del successo e della competitività.

Un passaggio confermato dallo stesso Mattia Vanini, che chiamato a pensare ad un progetto che ha avuto un successo sopra l’attesa, ha voluto citare quello di Beaconforce: “Con Beaconforce abbiamo voluto adottare un percorso che facilitasse l’ascolto delle persone che collaborano in Azienda, aiutandoci a trarre una fotografia del coinvolgimento, della motivazione e dello stato d’animo tanto individuale come globale. Il tutto permettendoci di poter fornire risposte capaci di migliorare lo spirito al lavoro e rispondendo in tempo reale a chi dimostra di essere in un momento di difficoltà o nel frangente giusto in cui è pronto a fare un salto di qualità”.

La regata: metafora e ispirazione di regole di successo per il settore

Al termine dell’incontro, Leonardo Buzzavo ha chiesto a ciascun interlocutore un’immagine astratta con cui portare una metafora del settore Automotive.

Mattia Vanini ha portato quella di una regata: “Le imbarcazioni sono frutto dell’intelligenza e dell’innovazione, pensate per dare il proprio massimo nel contesto ove sono immerse. Contesto fatto di vento e mare, elementi prevedibili sì, ma solo fino ad un certo punto. Qui subentra l’apporto fondamentale dell’equipaggio, che devono saper interpretare la situazione mutata di vento o di mareggiata, collaborando per applicare soluzioni che costituiscano anche un vantaggio competitivo.”

Una lettura che “mi ha dato un’emozione ed un’adrenalina particolari mentre mi si delineava in mente”, ha confessato Vanini, che ha infine concluso con la citazione di un ‘decalogo’ per l’approccio vincente alla regata, in continuità con il parallelo alla propria esperienza aziendale:

  • possedere capacità di analisi
  • avere capacità di sintesi
  • ‘sentire’ il vento e la barca
  • comunicare al meglio con l’equipaggio
  • avere una buona apertura mentale
  • avere rigore e metodo
  • conoscere alla perfezione le regole
  • studiare duramente (meteorologia, regolamenti, fluidodinamica, inglese…)
  • avere buona memoria
  • avere fortuna
  • essere ‘cattivo’ (ma in senso buono, essere cioè affamato di vittoria)

“Allora anche in un settore come il nostro, che non è una strada asfaltata, ma corre tra mare e vento con una rotta che richiede di essere sempre aggiustata, se hai la squadra, se investi in essa e in tecnologia, se ci credi fino alla fine, abbiamo davanti una grande, impegnativa ma meravigliosa traversata.” Conclude così Mattia Vanini il suo intervento.

 

I Dati Personali conferiti compilando il form saranno oggetto di trattamento e i dati che successivamente acquisiti nell’ambito della gestione della risposta alla Sua richiesta saranno trattati da Autotorino S.p.A., in qualità di Titolare del Trattamento, prevalentemente con mezzi informatici, per pubblicare il commento su questo sito. La base giuridica che legittima il trattamento è individuabile nell’esecuzione di un contratto o di misure precontrattuali adottate su Sua richiesta ai sensi dell’art. 6 paragrafo 1 lett. b) del Regolamento UE 2016/679. Il conferimento dei dati è libero, la mancata compilazione dei campi obbligatori (nome, email e recensione) inibisce la possibilità di inviare il commento. L’indirizzo mail non sarà pubblicato. I dati personali saranno trattati da persone autorizzate e saranno trasmessi a fornitori di servizi per attività strettamente coerenti al perseguimento delle finalità indicate. L’elenco dei fornitori è disponibile a richiesta. I dati personali saranno conservati per un periodo di tempo congruo in relazione al perseguimento delle finalità dichiarate. I dati personali che non risultino più necessari, in quanto relativi allo svolgimento di attività valutative ormai esaurite, non saranno oggetto di ulteriore e/o diversa utilizzazione. Le ricordiamo che, in qualità di interessato, ha diritto di chiedere al titolare del trattamento, ai sensi degli artt. 15 e segg. del Regolamento UE 2016/679, l’accesso ai dati personali e la rettifica o la cancellazione degli stessi o la limitazione del trattamento o di opporsi al loro trattamento. In qualità di interessato ha inoltre il diritto proporre reclamo a un’autorità di controllo. Il titolare del trattamento è contattabile, anche per l’esercizio dei diritti che le spettano (sopra elencati), scrivendo ad Autotorino S.p.A., sede operativa sita in Via Stazione 4 - 23013 Cosio Valtellino (SO) o via mail privacy@autotorino.it. Autotorino S.p.A. ha nominato un Responsabile per la protezione dei Dati personali (RPD/DPO) contattabile all’indirizzo mail dpo@autotorino.it.

2 Responses to “Automotive Forum Milano: nuove generazioni e nuove prospettive per il settore”

  1. Giampiero Luvie ha detto:

    Complimenti Mattia Molto bella e pertinente la metafora della barca a vela

  2. Fabio ha detto:

    Molto bella ed azzeccata la metafora della barca a vela,da dove si evince comunque il lavoro di squadra che permette ad una barca ,anche a volte inferiore di modello o di caratteristiche,di prevalere su un team più “potente”. Saper valorizzare ed ascoltare il proprio equipaggio è a volte il miglior investimento , poco dispendioso e che più redditizio.

Leave a Reply

© 2019 Autotorino Social. All rights reserved. Site Admin · Entries RSS · Comments RSS
Powered by WordPress · Designed by Theme Junkie

Facebook

Get the Facebook Likebox Slider Pro for WordPress